Archivio Storico dell'Ordine Mauriziano

AOM_mappa.jpgL’Archivio Storico dell’ Ordine Mauriziano è un istituto di conservazione di notevole rilevanza storica, tanto da essere considerato in Piemonte secondo solo all’Archivio di Stato di Torino per la tipologia e la ricchezza della documentazione presente (bolle pontificie, pergamene, carte augustane, mappe, cabrei, alberi genealogici, etc.). La documentazione è conservata prevalentemente al piano nobile di via Magellano 1, in Torino, ultima sede dell’Ordine Mauriziano, e ora sede legale della Fondazione Ordine Mauriziano.
La molteplicità delle attività e competenze proprie ed esclusive dell’Ordine, in origine con funzioni principalmente di tipo militare-cavalleresco che si sono necessariamente ampliate e diversificate nel corso del tempo, hanno prodotto un ricco patrimonio documentario che consente di leggere il territorio, le istituzioni, e la società non solo di Torino e del Piemonte, ma anche delle altre realtà ove l’Ordine era presente.
La documentazione (più di 2000 metri lineari) è suddivisa in fondi, e abbraccia un arco temporale che va dal XI al XXI secolo. L’ampiezza di questo arco è determinata dal fatto che l’Ordine, istituito con Bolla Pontificia il 13 novembre 1572, ha incrementato il proprio patrimonio, e conseguentemente il proprio archivio, principalmente grazie a bolle pontificie che, sopprimendo o secolarizzando antiche istituzioni religioso-assistenziali, attribuivano all’Ordine Mauriziano i beni delle stesse (es. Padri Antoniani di Vienne, Prevostura dei Santi Nicolao e Bernardo, Abbazia di Staffarda), comprese le carte relative alla gestione di detti beni, prodotte nel corso del tempo dall’istituzione soppressa.
Attraverso i fondi conservati è possibile ricostruire la storia dell’Ordine per quanto riguarda l’attività patrimoniale (Commende, ad es. di Stupinigi, Staffarda e S. Antonio di Ranverso, per citare solo le più note), assistenziale (ospedali di Torino, Lanzo, Aosta, Valenza, S. Remo), cultuale (Basilica di Torino ed Arciconfraternita, Chiese e Cappelle, Basilica di S. Croce in Cagliari, Priorato di Torre Pellice), giurisdizionale, oltre a quella più strettamente legata alla Sacra Religione (leggi, statuti, provvedimenti e scritture diverse) e all’Ordine cavalleresco (conferimento decorazioni).

La gestione ordinaria dell’Archivio prevede, oltre l’attività di inventariazione e ricognizione dei fondi, l’assistenza costante agli studiosi, le ricerche storiche, i servizi di riproduzione e di prestito del materiale fotografico, il servizio di prestito di documenti per mostre. Sono a disposizione degli utenti il Regolamento d’Archivio, il tariffario relativo ai canoni e corrispettivi per le concessioni relative all’uso di beni dell’Archivio Storico, il Regolamento per l’uso e la riproduzione di beni culturali e l’informativa sulla privacy.

Guida all'Archivio

L’Archivio dell’Ordine Mauriziano (AOM) è l’istituto di conservazione delle fonti documentarie prodotte dall’Ordine Mauriziano o pervenute al medesimo nell’esercizio delle sue molteplici attività. Si tratta di un archivio storico, poiché conserva documentazione con più di 40 anni, relativa ad affari esauriti, e destinata alla conservazione permanente, e ne garantisce la consultazione principalmente per finalità di studio e ricerca. L’Archivio, in quanto archivio di ente pubblico (quale era riconosciuto dalla legge l’ordine Mauriziano) è soggetto alla normativa prescritta dal DPR 30/09/1963, n. 1409, confluita nel D. Lgs. 22/01/2004, n. 42 (Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137). Dal 2004 l’Archivio è un settore della Fondazione Ordine Mauriziano, subentrata all’ordine nella gestione del patrimonio e delle attività di natura non ospedaliera, in particolar modo nella conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico. Dal 1884 la sede dell’Archivio a Torino è Via Magellano 1, nei locali ad esso destinati all’interno della sede storica dell’Ordine e dell’Ospedale; precedentemente le carte erano conservate nel Palazzo dei cavalieri Mauriziani (Isolato Santa croce presso Porta Doranea, attuale Porta Palazzo) dal 1573 sede dell’Ordine militare e cavalleresco dei Santi Maurizio e Lazzaro.

L’Archivio conserva più di 2000 metri di documentazione riguardante l’esercizio delle attività attribuite all’Ordine, di natura militare-cavalleresca, assistenziale sanitaria, di istruzione, culto, gestione patrimoniale.

Informazioni ed Orari

Dove Siamo

Via Magellano, 1 - 10128 - Torino.

Tel.: +39 011 50 82 242; +39 011 50 82 090
Fax: +39 011 50 82 243

E-mail archiviostorico@ordinemauriziano.it

Avvisi apertura al pubblico

L'Archivio è aperto su appuntamento, da fissarsi con almeno 7 giorni di anticipo tramite e-mail indirizzata a archiviostorico@ordinemauriziano.it

1 di 1

DOCUMENTI

Regolamento d’Archivio
Regolamento per l’uso e la riproduzione di beni culturali
Informativa sulla privacy